Contatti112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

 

 

Il carcinoma della mammella è il tumore maligno più diffuso fra le donne nei paesi industrializzati: colpisce 1 donna su 10 (in Italia sono stati registrati 32.000 nuovi casi/anno).

Con le più avanzate possibilità diagnostiche e terapeutiche è stato ormai acquisito che la possibilità di guarigione varia ampiamente in rapporto alla precocità della diagnosi.

Poiché non è possibile una prevenzione primaria, la strategia è basata sulla prevenzione secondaria, vale a dire controlli clinici e strumentali periodici tesi ad identificare la malattia nello stadio più precoce possibile, quando il tumore non è ancora palpabile, in modo da condizionare una prognosi nettamente più favorevole ed un approccio terapeutico conservativo e non mutilante.
Poiché la mammografia viene ritenuta la metodica più sensibile nella fascia di età a maggior rischio di malattia, per identificare la neoplasia in stadio iniziale, la Commissione Oncologica Nazionale, nel giugno 1999, ha stimolato le Regioni ad attivare i programmi di screening mammografico.
Dall’anno 2002 la Regione Liguria ha promosso l’avvio su tutto il territorio regionale di un programma di screening mammografico rivolto a tutte le donne appartenenti a fasce di età considerate ‘a rischio’, individuando il range iniziale del progetto nella fascia da 50 a 69 anni.
Nella Asl4 il programma di screening, dopo un periodo di preparazione dedicato all’organizzazione interna, ha avuto ufficialmente inizio il I° luglio 2002.

 

Opuscolo informativo – A.Li.Sa.

 

Contatti

0185 329990 – 0185 329991 – 0185 329992
email  screening.ch@asl4.liguria.it

Ultima modifica:

torna all'inizio del contenuto