Contatti112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

 

Dall’1 luglio 2023, l’Ambulatorio “Il Medico di tutti” attivo all’Ospedale di Sestri Levante (ambulatorio n. 4 – 1° piano) e all’Ospedale di Rapallo (ambulatorio T15 – piano terra) estende il suo orario di apertura anche al pomeriggio.

Secondo i turni programmati, un Medico di Medicina Generale sarà presente dalle ore 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

Un Medico di Medicina Generale (secondo la turnazione programmata, su base volontaria) sarà presente per svolgere visite mediche non specialistiche e piccole medicazioni, prescrivere e/o somministrare farmaci, rilasciare certificati di malattia. Tali servizi saranno erogati dal medico non solo ai propri assistiti, ma a tutti coloro che si recheranno all’ambulatorio, grazie anche all’ausilio della Cartella a casa e del Dossier sanitario aziendale del paziente a disposizione.

Per accedere all’ambulatorio “Il medico di tutti” occorre necessariamente telefonare al numero 0185/371020 e seguire le indicazioni dell’Operatore.

L’Ambulatorio “Il medico di tutti” attivo all’Ospedale di Sestri Levante (ambulatorio n. 4 – 1° piano) e all’Ospedale di Rapallo (ambulatorio T15 – piano terra) estende il suo orario di apertura anche al pomeriggio. Secondo i turni programmati, un Medico di Medicina Generale sarà presente dalle ore 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

Il Medico può svolgere visite mediche non specialistiche e piccole medicazioni, prescrivere e/o somministrare farmaci, rilasciare certificati di malattia, erogando i servizi non solo ai propri assistiti, grazie anche all’ausilio della “Cartella a casa” e del “Dossier sanitario aziendale” del paziente a disposizione. L’iniziativa, infatti, è rivolta sia ai residenti in Liguria, che possono ricevere le prestazioni gratuitamente, sia ai non residenti, per cui è previsto il pagamento di un ticket di 15 euro attraverso lo Sportello dei pagamenti della Regione Liguria-PagoPA (http://nrp.regione.liguria.it/portalecittadino/pub/cookie?23).

L’obiettivo di entrambi è potenziare i servizi socio-sanitari territoriali e rispondere ai bisogni di salute dei cittadini limitando, quando possibile, i loro spostamenti e gli accessi impropri al Pronto Soccorso.

 

Parole d’ordine: prossimità dei servizi e facilità di accesso ai percorsi di salute. Sono questi i cardini della nuova iniziativa promossa dall’Asl 4 che – in occasione della Giornata mondiale della Salute (7 aprile 2023) – annuncia l’apertura dei primi due Ambulatori “Il medico di tutti”, attivi tutti i sabati mattina negli Ospedali di Sestri Levante e Rapallo per rispondere ai bisogni di salute che richiedono una risposta tempestiva, ma non necessitano dell’accesso al Pronto Soccorso.

L’iniziativa, avviata su impulso della Direzione Generale e in collaborazione con i Medici di Medicina Generale, si inserisce nell’ambito del piano di sviluppo della Sanità di prossimità del Tigullio, che prevede la progressiva riorganizzazione e implementazione dei servizi socio-sanitari per rispondere alle esigenze dei cittadini e migliorare l’appropriatezza dei percorsi di cura, promuovendo al contempo il benessere della comunità locale grazie alla semplicità di accesso ai servizi stessi.

«Il progetto promosso dalla Asl 4 in collaborazione con i Medici di Medicina Generale denominato “Il medico di tutti” è precursore di quanto indicato dal rinnovamento della medicina territoriale contenuto nella missione 6 del PNRR – dichiara l’Assessore regionale alla Sanità, Angela Gratarola -. La patologia di bassa complessità in questo modo trova risposte di livello direttamente sul territorio senza dover ricorrere impropriamente agli ospedali. Questa è la medicina di prossimità attraverso la quale il cittadino trova percorsi di cura appropriati e ad accesso semplificato».

«Con i nuovi ambulatori potenziamo i servizi socio-sanitari di prossimità, offrendo ai cittadini la possibilità di ricevere risposte di salute anche al sabato, quando gli studi dei medici di famiglia sono chiusi, senza recarsi al Pronto Soccorso a meno che non sia strettamente necessario» dichiara il Direttore Generale dell’Asl 4, Paolo Petralia. L’iniziativa anticipa il disegno organizzativo delle Case di comunità, in attesa del reperimento delle necessarie dotazioni di personale e del nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro dei Medici di medicina generale: «Ringrazio pertanto i Medici di famiglia per aver preso parte al progetto – conclude il Direttore Generale – nel cui ambito svolgeranno attività aggiuntive rivolte non solo ai loro assistiti, ma a tutte le persone che si recheranno negli ambulatori, anche in un’ottica di maggiore appropriatezza dei percorsi di presa in cura».

«Ci siamo resi disponibili a partecipare alla nuova iniziativa al fine di fornire un nuovo servizio agli utenti e cominciare a concretizzare le future Case di comunità – commenta Antonio Zampogna, segretario della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale Genova (FIMMG) -. Gli ambulatori permetteranno di alleggerire l’attività del Pronto Soccorso, riducendo gli accessi impropri, e anche quella dei colleghi della Guardia medica dalle visite che non necessitano l’intervento a domicilio del paziente».

Il piano di sviluppo della sanità di prossimità del Tigullio proseguirà nelle settimane a venire con ulteriori iniziative che prevedono la presenza di Punti Salute nelle aree interne, l’implementazione dell’assistenza infermieristica e l’ottimizzazione del servizio di Guardia Medica territoriale.

 

Comunicato stampa apertura ambulatorio Ospedale di Sestri Levante

Comunicato stampa apertura ambulatorio Ospedale di Rapallo

 

Pubblicato:

torna all'inizio del contenuto